rodaggio dopo sostituzione camme e bilanceri

Manutenzione, riparazione e modifica della nostra moto

Moderatori: 115X180, Dumbut, MCXT500, vecchiato

Rispondi
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

17/04/2014, 23:12

Dopo aver sostituito albero a camme, bilanceri, valvole con gommini, fascie pistone, asse pistone, ripulitura cilindro, smontaggio con sostituzione gommini pompa olio stò facendo adattare le cose con un rodaggio.
Quanti km sono necessari e quale secondo voi la procedura migliore?
Io pensavo di arrivare a 500 km e poi verificare lo stato dei nuovi bilanceri e se tutto ok un cambio dell'olio (anche di marca perchè mi pare che il Castrol non sia più quello di una volta), filtro e poi un pochino per volta aumentare il carico
che dite?
grassie
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Polipo
Messaggi: 519
Iscritto il: 21/04/2009, 12:30
Località: Imola

18/04/2014, 21:06

Io dopo 1000 km ho cambiato olio filtro e registrato le valvole, direi che non serve altro.
l'olio che uso per le mie moto è il Motul 3000, 20-50 minerale, ma credo che Castrol sia equivalente.
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

18/04/2014, 22:33

Grazie Claudio! :D :D
Allora cercherò di trattenermi ancora prima di fare uscite in due in montagna......lascierò il passeggero a casa :roll:
Riguardo all'olio pensavo di passare al Motul 7100 che è quello consigliato dal produttore per l'xt500 però non è minerale, ma anche qui ci sono più scuole di pensiero specie su quanto siano migliorati gli olii di sintesi di ultima generazione.
ultimamente il Castrol mi sembra troppo rapido a cambiare colore e consistenza.
Visto che usi il 3000 ...ci do un occhio anche io e poi decido :wink:
C'è anche papabile il Bardhal XTC60......la solita questione sugli oli :roll:
Allegati
motul xt.jpg
motul xt.jpg (29.49 KiB) Visto 16997 volte
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Ste89
Messaggi: 944
Iscritto il: 17/09/2008, 18:12
Località: Colbordolo

21/04/2014, 20:10

Per quest'estate voglio provare questo, questa gradazione per il caldo dovrebbe avere una marcia in più sulla carta...
Per il discorso oli consigliati dalla casa, tengo sempre in mente che il nostro è un mezzo di oltre 30 anni, un minerale 20w40 dell'80, con i 100% sintetici di oggi non lo confronterei nemmeno!
L'olio comunque se cambia colore significa che fa il suo lavoro, ovvero deterge i condotti ed evita che le varie schifezze si depositino lungo di essi, quindi un olio che si scurisce è un olio che lava, un olio che resta limpido fino al cambio successivo, ha lasciato la sporcizia altrove. :?
Negli ultimi 2 anni ho usato il Silkolene Pro 4 Plus 10w50 (100% sintetico) e il motore una volta aperto era lucido a specchio a differenza dell'olio che era nero come la pece!

Ste
Ultima modifica di Ste89 il 21/04/2014, 23:02, modificato 1 volta in totale.
Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.
Oscar Wilde


XT500 1981... Di nuovo su strada!!!
trionfale
Messaggi: 841
Iscritto il: 13/04/2008, 10:07
Località: ROMA

21/04/2014, 21:09

Dumbut ha scritto:................mi pare che il Castrol non sia più quello di una volta.............
Non è la prima volta che lo sento.
Forse è giusto cambiare.
Ho notato che Kedo è passato da JMC a Eurol.
Il mercato dell'olio motore non sarà mica diventato come quello dei provider telefonici?
trionfale
------------------------------
Yamaha XT 500 - 1981 l'austriaca
Yamaha SR 400 - 2015
Yamaha 2HP - 1982 (2B 6A1 ....)
------------------------------
Socio N° 338
Hudriwudri
Messaggi: 68
Iscritto il: 17/01/2010, 12:52
Località: Genova

21/04/2014, 22:03

ciao a tutti :D
Se´non mi sbaglio ce´un ottimo olio di Bel-ray per monocilindri, dunque dovrebbe avere anche i additive di alta pressione di quale nostra camme ha imho tanto bisogno.
Io sempre usavo l´olio motul double esther cmq economicamente mi sembra un po un spreco sulla strada.
credo c´era anche un olio monocilindro dalla silkolene ma e gia qualche anni fa :oops:

tanti saluti e buona serata

Christian

PS: Al altro lato si potrebbe comprare anche l´additivo "camshield" (additivo ZZDP) di quale io ho letto fino adesso buone cose!
Polipo
Messaggi: 519
Iscritto il: 21/04/2009, 12:30
Località: Imola

22/04/2014, 13:23

Bene Dumbut,
adesso dovresti avere le idee abbastanza confuse........oppure abbastanza chiare per renderti conto che per quanto riguarda gli oli è meglio farsi un'idea personale e andare avanti di lì.
Avatar utente
hakakamate
Messaggi: 52
Iscritto il: 02/04/2007, 15:25
Località: treviso

22/04/2014, 15:03

[quote][/quote]tengo sempre in mente che il nostro è un mezzo di oltre 30 anni, un minerale 20w40 dell'80, con i 100% sintetici di oggi non lo confronterei nemmeno!
Mi piacerebbe capire meglio questa frase per imparare qualcosa. :D
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

22/04/2014, 15:18

Polipo ha scritto:Bene Dumbut,
adesso dovresti avere le idee abbastanza confuse........oppure abbastanza chiare per renderti conto che per quanto riguarda gli oli è meglio farsi un'idea personale e andare avanti di lì.
:D In realtà chiedo sempre ma poi ....... mi piace sbagliare da solo!! :lol: :lol: :lol:
Comunque essendo il motore ancora in rodaggio mi arrischio ad utilizzare un 100% sintetico anche in base ai seguenti video, che non sono a norme ISO9000 ma un'indicazione possono darla
https://www.youtube.com/watch?v=oaIbOTKtE1Q
https://www.youtube.com/watch?v=S9TAGO1T7fE

Agli amministratori il compito eventuale di spostare la discussione su un argomento apposito
(prevedo discussioni infinite! :lol: :lol: :lol: )
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Ste89
Messaggi: 944
Iscritto il: 17/09/2008, 18:12
Località: Colbordolo

22/04/2014, 17:38

hakakamate ha scritto:Mi piacerebbe capire meglio questa frase per imparare qualcosa. :D
Significa che dopo 30 anni di progresso tecnologico in commercio ci sono prdtti di sintesi dalle proprietà lubrificanti e protettive nettamente superiori all'olio consigliato dalla casa all'epoca.
Come ha detto Chrristian tanti di questi magari son sprecati per un uso stradale, ma per chi vuole andare sul sicuro per quel che riguarda l'olio son prodott eccellenti. Mi vien solo da sorridere quando sento in giro le classiche frasi:
questo motore quando è uscito aveva il minerale, quindi l'unico olio da mtterci, l'olio GIUSTO, è il minerale
e simili che tradotte significano "di olio non ne capisco una mazza, prendo come legge divina quello che c'è scritto sull'adesivo nel serbatoio e ne facco un dogma".
C'è anche il discorso dell'uso che si fa del mezzo e del clima della zona in cui si abita, ad esempio in Sicilia le temerature saranno mediaente un po' più alte che in Trentino, e in estate un olio 10w50 o 10w60 (detta in maniera molto grezza, che nessuno me ne voglia, la seconda cifra della sigla rappresenta le proprietà lubrificanti a caldo, più è alta meglio è, la prima a freddo, più è bassa meglio è) saranno da preferire a un 10w40. Viceversa, se uno abita in Trentino e ha piacere di usare l'XT sulla neve, di certo non ci metterà un olio come queli precedentemente citati (non succederebbe niente, basterebbe far scaldare bene il motore prima di partire) ma con gradazioni più basse, tipo un 5w40 o uno 0w30 o che so, che a freddo restao più fluidi e aiutano la messa in moto in climi rigidi.
Scritto il poema, tutto questo sta a significare che se tu nella tua moto vuoi mettere l'olio di semi per friggere piuttosto che l'olio di balena o un EVO, son gusti personali, io nella mia moto preferisco metterci un 100% sintetico con una gradazione che soddisfa i criteri che ti ho "elegantemete" spiegato poco sopra, ma di quei sintetici buoni (vanno dai 15 ai 20 € al litro).
Semplicemete è una fissa personale, perché dopo aver visto il motore smontato lucido come uno secchio senza la minima traccia di sporcizia (a differenza di quando usavo il minerale) preferisco fare così.
Per altri chiarimenti sugli oli, controlla le tabelle con le sigle degli standard e fai un confronto con i vari oli che ti interessano (ogni produttore dovrebbe mettere i codici degli standard dei propri prodotti sulla bottiglia o sulla scheda tecnica del prodotto stesso reperibile in internet).
Ultimo ma non per importanza, eviterei gli oliacci da mercatone a 4€ al litro, quelli li lascerei agli scooteroni :P

Spero di essere stato esaustivamente prolisso e di averti fatto capire che ognuno fa quel che vuole col suo mezzo, ma che un olio che protegge motri moderni da 200cv abbondanti che girano mediamente a 12000 rpm sicuramente male non farà a un motore da 35cv che gira mediamente a 4000-5000 rpm!

Ste
Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.
Oscar Wilde


XT500 1981... Di nuovo su strada!!!
Polipo
Messaggi: 519
Iscritto il: 21/04/2009, 12:30
Località: Imola

22/04/2014, 20:56

................mah..........sicuramente un buon sintetico con la giusta gradazione su certe moto è indispensabile, ma visto che io con il mio "catenaccio" non ho avuto nessun problema di grippaggio nonostante un giro di due giorni sulle Dolomiti in Agosto con il motore in rodaggio, io vado avanti così.
anche gli oli minerali in 30 anni sono migliorati.
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

22/04/2014, 21:00

Polipo ha scritto:................sulle Dolomiti......
:D Claudio, La prossima volta prevedi Tre giorni e passa di qua!! :wink:
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Polipo
Messaggi: 519
Iscritto il: 21/04/2009, 12:30
Località: Imola

22/04/2014, 21:14

Dumbut ha scritto:
Polipo ha scritto:................sulle Dolomiti......
:D Claudio, La prossima volta prevedi Tre giorni e passa di qua!! :wink:
:D perché no....
Avatar utente
115X180
Messaggi: 4414
Iscritto il: 18/04/2005, 22:57
Località: Rocca di Papa (Roma)
Contatta:

22/04/2014, 21:22

Mi sono fatto tentare dal sintetico...non ricordo quale e gradazione, ma ricordo benissimo una cosa...la mia bella ha iniziato a marcare il territorio...piccole gocce dalla leva del cambio e tra l'accoppiamento centrale del carter, cambiato l'olio e rimesso minerale finite le perdite.
XT 500 '81
Socio Nr 143 dal 2005
Hudriwudri
Messaggi: 68
Iscritto il: 17/01/2010, 12:52
Località: Genova

22/04/2014, 21:59

Ciao Ragazzi,

io sono non un esperto dei oli cmq buoni oli sintetici esistevano anche gia 30 anni fa; ma ...ma...
solo 30 anni fa costavano un patrimonio e poi visto che cérano di composizione (CREDO!!! non sono un esperto) polyolesther non erano miscelabile con altri oli e tappavano i fori (col olio normale aggiunto andavano in un estherisazione aggiunto).
Cmq hmm cmq, mi mancano un po le parole dove cominciare:
Certo 30 anni fa cerano buoni oli minerale (che non sono quasi piu in quelle formulazione) e sicuramente ci sono anche oggi, solo fino uno non guarda molto in dettaglio sulla bottiglia oppure sulle schede chimice il rischio e ampio di prendere un olio gia formulato per moderni motori che hanno bisogno dei additivi ridotti in ordine di non rovinare il CAT!!!
Dunque scelta e quella: prendere un nuovo olio senza guardare che sigla ha probabilmente formulato per motori con emmisione ridotti e con una grande mancanza dei additivi EP (extreme pressure lubrificants per esempio ZZDP) oppure scegliere un olio formulato per motori dichiarato NON Cat.
Per esempio quelli oli per la H&D oppure monocilindri.
Neanche cominciaro di parlare del fatto che un sacco dei nuovi oli sono formulati per motori raffredato a aqua e loro temperature di operazione piu bassi.
Come ho detto gia prima, io usavo per anni in particolare nelle mie moto da corsa il motul sinterizzato senza nessun problema. Mai avevo perdite mai avevo problemi.
Anzi gli oli 100% sinterizzati hanno una temperatura di carbonisazione abbastanza piu alta in confronte dei oli minerale, dunque se si trova uno con temperature alti nell motore (come per esempio Ste?)direi forse una scelta logica e piu giusta.
Per la viscosita io mai andrei sotto 20W perche onestamente io non mi fido tanto di nostro manovellismo della camma visto che e gia da iniziare un po cosi-cosi coi problemi ben conosciuti (camme e bilanciere ben grippati e rovinati, oppure delle boccole dei bilancieri ovalizati)
Dnq secondo me io usarei un olio di specifiche usabile per nostro moto (mono cilindri, H&D, Sint cmq con viscosita un po piu alta) e al meno si puo dormire piu tranquillo riguardo le camme, bilancieri, pistone etc.
Come ho gia scritto secondo me un ottimo "costoso" olio sinthetico forse un po un spreco sulla strada, cmq anche i ricambi per nostri motori non ti proprio regalano (al meno non a me :? :lol: )

Ma riguardo questo discussione sono veramente ovunque le stesse discussione visto anche nelle altre forum tedesche etc. discuttano i oli e sento anche spesso come gli oli economiche funzionano cosi bene.
Ma stranamente sono spesso anche queste gente che poi si trovano con pistoni quasi grippati, oppure camme circulare, e bilancieri concave :mrgreen:

ciao a tutti e buona serata

scusate mio italiano sta sera ma sono ben stanco :wink: :lol:

Christian

PS: imho non ho usato quell prodotto per tanto lungo ma quando io usavo il olio bel ray monocilindro oppure thumper (non mi ricordo il nome) e stata una scelta con prezzo molto raggionevole e da una dita con reputazione notevole nel settore dei moto.
Per quelli che proprio vogliono spendere soldi: uno dei oli ancora di altissimo livello e il Mobil1 per big twins 20W50 visto che le percentuale dei additivi e molto alta e non (mi pare :roll: ) ha un permesso per motori von catalizzatore.
Cmq purtroppo costa un braccio e una gamba e il scontrino devi firmare col sangue del dito!!
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

23/04/2014, 7:12

:D Grazie Christian del tuo contributo!!! :D
Grazie due volte perchè sò benissimo quanto costa scrivere in un'altra lingua, e non preoccupati se ci sono errori di scrittura perchè l'importante è il contenuto.
Quello che hai scritto ha scalfito le certezze che mi ero fatto con argomenti che non avevo tenuto nella giusta considerazione:roll: :roll:
ora però ho qualche indicazione su cosa cercare :D :D ....non ho ancora finito il rodaggio e quindi ancora un po' di tempo per decidere :D :D
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

23/04/2014, 21:32

un paio di tabelle
Allegati
oil2.jpg
oil2.jpg (41.1 KiB) Visto 16845 volte
oil1.jpg
oil1.jpg (62.38 KiB) Visto 16845 volte
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Avatar utente
hakakamate
Messaggi: 52
Iscritto il: 02/04/2007, 15:25
Località: treviso

27/04/2014, 21:33

Grazie Ste, Cristian e Dumbut!
Ste89
Messaggi: 944
Iscritto il: 17/09/2008, 18:12
Località: Colbordolo

28/04/2014, 19:11

Perfetto Dumbut,
quelle sono le tabelle della normativa SAE J300. Cito per i più curiosi dal testo di meccanica applicata alle macchine che uso all'università:
MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE - Callegari, Fanghella, Pellicano - CittàStudi Edizioni © ha scritto:[...] Per quanto riguarda gli impieghi per autotrazione, la norma SAE J300 raggruppa gli oli sulla base di determinati limiti di viscosità che sono riferiti alle diverse temperature di funzionamento dei motori, anche in condizioni estreme. La viscosità cinematica misurata a 100 °C definisce i gradi SAE da 20 a 60 per valori di viscosità crescenti. La viscosità dinamica a bassa temperatura definisce i gradi SAE "W" (dall'inglese "Winter") da 0 W a 25 W in base a valori di viscosità misurati a temperature da -35 °C a -5 °C. La temperatura rappresenta quella a cui il motore può essere avviato senza problemi di lubrificazione quando è lubrificato con l'olio di grado SAE corrispondente (ad es. un olio 15W consente l'avviamento fino a -20 °C). La variazione della viscosità con la temperatura è una proprietà molto importante per i lubrificanti fluidi e dipende dai tipi di idrocarburi che prevalgono nella loro composizione chimica. Per gli oli la viscosità diminuisce notevolmente all'aumentare della temperatura. [...]
La qualità di un olio rispetto alla variazione della viscosità viene spesso espressa dall'indice di viscosità (I.V.), stabilito da Dean e Davis nel 1929: valori bassi di I.V. corrispondono a un olio la cui viscosità varia molto, mentre valori alti di I.V. corrispondono ad un olio che si comporta in modo opposto. Per esempio, considerando due lubrificanti con pari viscosità a 40 °C, quello con I.V. più elevato garantisce un più agevole avviamento a bassa temperatura (minor attrito interno) e un grado di separazione delle superfici (cioè uno spessore di film lubrificante) maggiore a temperature elevate. Quando fu proposto I.V. era sempre compreso fra 0 e 100, oggi l'uso di additivi ha prodotto oli con I.V. fino a 200.
Allo scopo di avere oli sufficientemente fluidi a basse temperature e sufficientemente viscosi alle alte temperature, sono stati introdotti gli oli multigrado che, con opportuni additivi, migliorano l'indice di viscosità: essi hanno a bassa temperatura la viscosità di un olio con W, ad alta temperatura la viscosità di un olio senza W. Per esempio un olio SAE 20W/40 si comporta come un SAE 20W a bassa temperatura (-17,8 °C) e come un SAE 40 ad alta temperatura (100 °C).
Ste
Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.
Oscar Wilde


XT500 1981... Di nuovo su strada!!!
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

04/05/2014, 17:14

Ieri sostituzione filtro olio e nuovo olio :D
stamattina test di un centinaio di km tra cui una carrareccia con fine in una faggeta :roll:
Ho sempre utilizzato il Castrol act-evo 4T ma ultimamente avevo l'impressione non fosse più quello di un tempo
Alla fine ho optato per il Bardhal c60 15w50.
Dopo una ventina di km il cambio è diventato burroso ed ha perso quella sensazione di metallo contro metallo negli innesti.
E' rimasto stabile anche ad alta temperatura dove normalmente l'effetto metallico veniva accentuato con il Castrol.
Al momento sono soddisfatto dal nuovo olio, più avanti vedremo se ha qualche effetto collaterale.
Per ora non ci sono stati trafilaggi di sorta.
Dimenticavo, sono passato da un minerale ad un 100%sintetico e probabilmente il 100% della resa si otterrà con il prossimo cambio olio (non ho fatto un cambio olio di pulizia) quando sarà tutto dello stesso tipo.
:wink:
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Ste89
Messaggi: 944
Iscritto il: 17/09/2008, 18:12
Località: Colbordolo

06/05/2014, 8:56

Curiosità... a quanto l'hai trovato al litro il Bardahl?
Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.
Oscar Wilde


XT500 1981... Di nuovo su strada!!!
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2424
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

06/05/2014, 21:58

Ste89 ha scritto:Curiosità... a quanto l'hai trovato al litro il Bardahl?
Avevo pensato di acquistarlo su Ebay a circa 10 euro /litro
http://www.ebay.it/itm/4-LITRI-OLIO-MOT ... 92d&_uhb=1
però sentendo che ci girano oli taroccati, non ho voluto correre rischi ed ho preso 3L al Bep's a 15,20/lt facendo il cambio olio sia alla xt che alla xl.
Il Castrol mi sembra che l'avevo pagato circa 12 euro/lt
Inoltre a leggere su vari forum si dovrebbe poter risparmiare in quanto con il nuovo olio si può raddoppiare l'intervallo tra i cambi.....volendo :wink:
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
Ste89
Messaggi: 944
Iscritto il: 17/09/2008, 18:12
Località: Colbordolo

07/05/2014, 8:59

Grazie mille, prezzo più che onesto, tienici aggiornati sulla resa dell'olio che era uno di quelli che avrei voluto provare oltre al motul! :)
Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.
Oscar Wilde


XT500 1981... Di nuovo su strada!!!
Rispondi