RIMOZIONE VOLANO

Manutenzione, riparazione e modifica della nostra moto

Moderatori: 115X180, Dumbut, MCXT500, vecchiato

Rispondi
2pi
Messaggi: 24
Iscritto il: 15/09/2010, 17:36
Località: Pordenone

30/08/2020, 14:53

Qualcuno si è già cimentato nella rimozione di un volano, diciamo così "particolarmente difficile" di una XT?
Credo di aver provato, nell'arco di alcuni giorni, praticamente tutti i metodi immaginati (e sono molti) da precedenti proprietari alle prese con lo stesso problema. L'unica variante a cui non sono ancora ricorso è: o la va o la spacca, visto che per esperienza, di solito, la cosa si risolve nella seconda.
Però, se a qualcuno un qualche metodo ha funzionato, magari lo porto al limite...
Grazie in anticipo a chi vorrà suggerirmi qualcosa
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2422
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

30/08/2020, 18:05

domanda forse stupida... hai la chiave apposita per bloccare il volano mentre sviti ed il suo estrattore per estrarlo?
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
2pi
Messaggi: 24
Iscritto il: 15/09/2010, 17:36
Località: Pordenone

30/08/2020, 19:09

Sì, forse dovevo spiegarmi più estesamente. Sto usando l'apposito estrattore, ho provato a scaldare il volano mentre questi era in tensione. Ho lasciato inclinato il motore con olio penetrante nell'alloggiamento del dado (sia con che senza l'estrattore in tensione) per più di un giorno. Ho provato a raffreddare e poi riscaldare le parti. Tutto quello che su youtube sono riuscito a trovare, io l'ho provato.
Il motore era stato portato una sola volta da un concessionario Yamaha ed evidentemente anche loro (parlo di 35 anni fa) avevano avuto grossi problemi ad estrarlo, tanto che, credo allo scopo, avevano filettato M12 i due fori presenti sul volano (credo che la loro funzione sia quella di tenere fermo il volano mentre si svita il dado che lo blocca, cosa a me riuscita senza problemi). Come ultima risorsa vedrò di fare in modo di usare contemporaneamente l'estrattore centrale più uno autocostruito per sfruttare pure questi due fori M12 già ricavati. Quello che mi preoccupa è l'enorme forza già applicata: se l'albero motore e il volano fossero saldati anziché accoppiati, credo farebbero un'unione più debole! Applicarne una ancora maggiore romperà probabilmente qualcosa: cosa?
So che in qualche officina usano scaldare il volano a temperature ben più alte di quelle fatte raggiungere da me, ma non riesco a non pensare di fondere le bobine sottostanti scaldando più di quanto già fatto. Certo, se non ci riuscirò io, chiederò ad un meccanico di rimuoverlo, magari senza essere lì ad assistere allo scempio...
Il senso della mia domanda rimane quello di sapere se qualcuno ha sperimentato un metodo che abbia funzionato in una situazione simile alla mia (o ne abbia sentito parlare) perché dovendo rischiare di rompere qualcosa lo farei con un procedimento che so che in un'altra occasione almeno ha funzionato.
Avatar utente
Dumbut
Messaggi: 2422
Iscritto il: 29/04/2006, 22:22
Località: Udine

30/08/2020, 19:42

Io non ho altre "ricette" che tu non abbia già provato. Pensavo tu avessi il problema di togliere il dado.
inzuppa bene con wd40, ingrassa l'incavo dove farà forza l'estrattore, alterna lo sforzo con l'estrattore a qualche colpetto con una bussola in senso contrario.
se poi come dici riesci ad utilizzare anche i fori filettati con un'altro estrattore che sforzi sull'estrattore sottostante probabilmente distribuisci lo sforzo su tre filetti anzichè uno solo.
Per il resto altri danni non credo si possa farli se non al volano stesso o all'estrattore
Spero che all'epoca in concessionaria abbiano serrato con la dinamometrica e non "stretto a morte" e che si arrangi il prossimo...
Un pò alla volta ungendo e forzando "in asse" dovrebbe venire senza piegare niente. :(
p.s. usi questo estrattore vero? https://www.xt500parts.com/polradabzieh ... -19mm.html
dumbut
________________________
Yamaha XT500 1U6 2H1 '78 " Sissi"
Yamaha SR500 2J4 '82 "Birba"
BMW R45 '83 "BeTty" (Black Turtle)
Honda XL125 JC-06 '84 "HonDina"
Cagiva Elefantre 125 '88
Alazzurra '85 "Ally"
2pi
Messaggi: 24
Iscritto il: 15/09/2010, 17:36
Località: Pordenone

30/08/2020, 20:17

L'estrattore è quello. Cercando nei vari forums in inglese e su youtube ho trovato varie soluzioni possibili, alcune davvero ingegnose (tipo quella di riempire lo spazio di grasso e di sfruttare l'effetto di spinta idraulica dell'avvitare l'estrattore) ma che non necessariamente funzionano, anzi, almeno nel mio caso, no. Non mancano comunque vari casi in cui l'effetto è stato quello di "strappare" il filetto del volano, quello dell'estrattore (meno doloroso), oppure di tutti e due (quelli che coinvolgono il volano vorrei davvero evitarli) oppure di distruggere il volano oppure l'albero motore (ricambi costosetti ad occhio e croce...).
Ho provato persino i colpi di martello secchi dati alla vite dell'estrattore, ma sicuramente il timore di far danni ha trattenuto abbastanza il mio polso.
Vedrò se riesco ad ottenere un effetto migliore dopo essermi costruito un secondo estrattore e posterò qui il risultato, dopodiché porterò il motore da un meccanico di quelli "veri"...
Grazie ancora per l'interessamento alla tenzone che mi vede coinvolto, per il momento soccombente, con il mio motore :D
gitan
Messaggi: 24
Iscritto il: 04/05/2019, 12:07
Località: Brescia

03/11/2020, 12:13

Meglio di così non saprei nemmeno io che fare.
Voglio solo ricordarti che alla Kedo eseguono anche lavori di officina.
Forse spendi qualcosa in trasporto, ma anche i meccanici italiani non scherzano quanto a "bastonare" i malcapitati...
Saluti
XT 500 '84
Socio Nr 672 dal 2019
Hudriwudri
Messaggi: 73
Iscritto il: 17/01/2010, 12:52
Località: Genova

31/12/2020, 11:53

Ciao,

Pf non scaldarla perché non è buona per i magneti di prendere calore altrimenti possono perdere la magnetizzazione.
Per un volano così io raccomanderei di prima metterei dentro il foro una miscela 50/50 die ATF e brakeclean.
Poi metti il estrattore metti fino in fondo sotto una moneta di 2C per non deformare la filettatura, e poi con avvitatore pneumatico di media misura. In caso che si ferma anche il avvitatore poi batti con un martello pesante di Ca' 1kg 1-2 volte con colpi veloce e seccho

Buona fortuna e buon anno nuovo

Christian
gitan
Messaggi: 24
Iscritto il: 04/05/2019, 12:07
Località: Brescia

09/01/2021, 12:25

2pi ha scritto:
30/08/2020, 19:09
Sì, forse dovevo spiegarmi più estesamente. Sto usando l'apposito estrattore, ho provato a scaldare il volano mentre questi era in tensione. Ho lasciato inclinato il motore con olio penetrante nell'alloggiamento del dado (sia con che senza l'estrattore in tensione) per più di un giorno. Ho provato a raffreddare e poi riscaldare le parti. Tutto quello che su youtube sono riuscito a trovare, io l'ho provato.
Il motore era stato portato una sola volta da un concessionario Yamaha ed evidentemente anche loro (parlo di 35 anni fa) avevano avuto grossi problemi ad estrarlo, tanto che, credo allo scopo, avevano filettato M12 i due fori presenti sul volano (credo che la loro funzione sia quella di tenere fermo il volano mentre si svita il dado che lo blocca, cosa a me riuscita senza problemi). Come ultima risorsa vedrò di fare in modo di usare contemporaneamente l'estrattore centrale più uno autocostruito per sfruttare pure questi due fori M12 già ricavati. Quello che mi preoccupa è l'enorme forza già applicata: se l'albero motore e il volano fossero saldati anziché accoppiati, credo farebbero un'unione più debole! Applicarne una ancora maggiore romperà probabilmente qualcosa: cosa?
So che in qualche officina usano scaldare il volano a temperature ben più alte di quelle fatte raggiungere da me, ma non riesco a non pensare di fondere le bobine sottostanti scaldando più di quanto già fatto. Certo, se non ci riuscirò io, chiederò ad un meccanico di rimuoverlo, magari senza essere lì ad assistere allo scempio...
Il senso della mia domanda rimane quello di sapere se qualcuno ha sperimentato un metodo che abbia funzionato in una situazione simile alla mia (o ne abbia sentito parlare) perché dovendo rischiare di rompere qualcosa lo farei con un procedimento che so che in un'altra occasione almeno ha funzionato.
nei pezzi massicci di metallo succede che i fori col calore si stringono e col freddo si allargano..... vedi tu
:wink:
XT 500 '84
Socio Nr 672 dal 2019
2pi
Messaggi: 24
Iscritto il: 15/09/2010, 17:36
Località: Pordenone

16/01/2021, 19:46

Chiudo la discussione chiarendo che, alla fine, ho affidato il motore ad un meccanico specializzato in restauri di vecchie moto. Non ho assistito all'operazione, ma mi ha dichiarato che non ha avuto grossi problemi visto che lui sa quanta decisione e calore applicare nelle operazioni senza rompere o fondere qualcosa.
Essendomi dato da solo dell'incapace, visti i miei numerosi, patetici ed infruttuosi tentativi di rimozione del volano, non ho indagato ulteriormente sulla procedura da lui adottata. Magari un giorno glielo chiederò più specificatamente, al momento il mio amor proprio, dopo aver suscitato la sua commiserazione, me lo ha impedito. Ritengo ne approfitterà per aumentare il conto del ricondizionamento del motore... :-)
Una mia convinzione: non credo proprio che il calore possa far stringere un particolare metallico ferroso, sia esso foro o albero.
Rispondi